Quale categoria la interessa?

Categoria C

Autoveicoli – esclusi quelli della categoria D – con un peso totale ammesso di oltre 3500 kg; con un autoveicolo di questa categoria può essere trainato un rimorchio con un peso totale non superiore a 750 kg.

Categoria C

Età minima

18 anni

Categoria necessaria

B (almeno licenza di condurre in prova)

Nessun corso samaritani

poiché la cat. B deve essere ottenuta prima della C.

Visita di un medico di fiducia

è necessaria una visita.

Esame della vista

con ogni domanda di rilascio della licenza per allievo conducente, non deve risalire a più di 24 mesi fa.

Epilettici

sono ammessi a circolare soltanto sulla base di un certificato d’idoneità rilasciato da un neurologo o da parte di un medico specialista in epilessia.

Nessun esame teorico di base

poiché la cat. B deve essere ottenuta prima della C

Esame teorico complementare

Nessuna teoria della circolazione

poiché la cat. B deve essere ottenuta prima della C

Validità licenza per allievo conducente

24 mesi

Scuola di guida

  • Occorre la licenza per allievo conducente
  • Si possono effettuare le corse di scuola di guida solo con un maestro conducente o con un accompagnatore che abbia già compiuto 23 anni, che sia titolare della licenza di condurre della cat. C da almeno tre anni e che abbia superato il periodo di prova.
  • La licenza per allievo conducente della categoria C autorizza a effettuare corse di scuola di guida con veicoli a motore della categoria B.
  • I sordi e le persone invalide fisicamente possono effettuare corse di scuola di guida soltanto se accompagnati da una persona ufficialmente autorizzata a formarli.

OAut – Ordinanza sull’ammissione degli autisti

Se lei effettua corse con le categorie C che non rientrano nelle eccezioni previste dall’OAut, dovrà conseguire inoltre il certificato di capacità per il trasporto di persone o il certificato di capacità per il trasporto di merci.

Sito web OAut – Ordinanza sull’ammissione degli autisti: cambus.ch

Autorizzazioni supplementari

B, B1, C1, F, G, M

Ulteriori abilitazioni

 

Nel traffico interno, la licenza di condurre C:

  • autorizza a condurre veicoli con più di otto posti a sedere adibiti al trasporto di agenti di polizia
  • e veicoli della categoria D, della sottocategoria D1 e filobus
    a condizione che questi veicoli siano vuoti o che il conducente del veicolo trasporti persone incaricate di constatare i difetti, di controllare le riparazioni nonché di eseguire i collaudi ufficiali dei veicoli.

Categoria C

Un veicolo a motore della categoria C con un peso effettivo di almeno 12 t, una lunghezza di almeno 8 m e una larghezza di almeno 2,30 m, che raggiunge una velocità di 80 km/h. La sovrastruttura chiusa deve essere di altezza e di larghezza almeno pari a quelle della cabina del conducente.

Categoria C

Vista
Acuità visiva occhio più sano: 0,8 / occhio meno sano: 0,5
(misurati separatamente)
Campo visivo Campo visivo orizzontale di almeno 140 gradi. Estensione verso destra e verso sinistra di almeno 70 gradi. Estensione verso l’alto e verso il basso di almeno 30 gradi. Il campo visivo centrale di ogni occhio deve essere normale fino a 30 gradi.
Diplopia Motilità oculare normale (nessuna diplopia)
Acuità visiva crepuscolare e sensibilità all’abbagliamento Nessuna riduzione importante dell’acuità visiva crepuscolare. Nessun aumento importante della sensibilità all’abbagliamento.
Udito
  • Voce di conversazione a 3 m per ogni orecchio. In caso di sordità da un orecchio: 6 m.
  • Nessuna malattia grave dell’orecchio interno o medio.
Alcol, stupefacenti e medicamenti psicotropi
  • Nessuna dipendenza.
  • Nessun abuso avente ripercussioni sulla guida.
  • Nessuna terapia sostitutiva.
Disturbi psichici
  • Nessun disturbo psichico associato a ripercussioni significative sulla percezione della realtà, sulla capacità di elaborare e valutare informazioni, sulla capacità di reazione e di adattamento alla situazione.
  • Nessuna alterazione delle riserve funzionali.
  • Nessun sintomo maniacale o di depressione grave.
  • Nessun disturbo rilevante della personalità, in particolare di tipo dissociale.
  • Nessuna riduzione rilevante della capacità intellettiva.
  • Nessun disturbo affettivo o schizofrenico di rilievo, con recidive o a progressione fasica.
Disturbi cerebrali di origine organica
  • Nessuna malattia che alteri la capacità cerebrale.
  • Nessun disturbo psichico di origine organica.
Malattie neurologiche
  • Nessuna malattia o conseguenza di lesioni od operazioni del sistema nervoso centrale o periferico.
  • Nessun disturbo o perdita dello stato di coscienza.
  • Nessun disturbo dell’equilibrio.
Malattie cardiache e circolatorie
  • Nessuna malattia associata a un elevato rischio di insorgenza di dolori parossistici, episodi di malessere, riduzione dell’irrorazione sanguigna cerebrale risultante in una riduzione dell’efficienza, in alterazioni dello stato di coscienza o in altre menomazioni dello stato generale permanenti o parossistiche.
  • Nessun disturbo significativo del ritmo cardiaco. Test da sforzo normale in presenza di una malattia cardiaca.
  • Nessuna anomalia della pressione arteriosa che non possa essere normalizzata mediante trattamento.
Malattie metaboliche
  • In presenza di diabete mellito a causa del quale possono insorgere un’ipoglicemia, quale effetto collaterale di una terapia, oppure sintomi generali di iperglicemia, viene meno l’idoneità alla guida per la categoria D o la sottocategoria D1.
Per la categoria C o la sottocategoria C1, per il permesso per il trasporto professionale di persone e per gli esperti della circolazione l’idoneità alla guida può sussistere in condizioni particolarmente favorevoli.
  • Nessun’altra malattia metabolica che abbia ripercussioni sulla capacità di guidare con sicurezza un veicolo a motore o che pregiudichi l’efficienza nella guida.
Malattie degli organi respiratori e addominali Nessuna malattia caratterizzata da eccessiva sonnolenza diurna e nessun’altra malattia o limitazione che incida sulla capacità di guidare con sicurezza un veicolo a motore o che pregiudichi l’efficienza nella guida.
Malattie della colonna vertebrale e dell’apparato locomotore Nessuna malformazione, malattia, paralisi, nessuna conseguenza di lesioni od operazioni avente ripercussioni significative sulla capacità di guidare con sicurezza un veicolo a motore e non sufficientemente correggibile mediante appositi ausili.